Danzare è come parlare in silenzio.
È dire molte cose, senza dire una parola

Yuri Buenaventura

Danza Orientale

Non è semplice stabilire quale sia la vera origine della danza orientale. Essa veniva praticata sin dall’alba dei tempi, quale danza di culto della Madre Terra e degli elementi della Natura.

La Danza Orientale. meglio conosciuta come Danza del Ventre, si fonda sulla conoscenza del corpo e sull’attività di tutti i muscoli che lo muovono. Si basa su di una perfetta consapevolezza del legame tra mente e corpo, generando in chi la pratica condizioni psicologiche che influiscono positivamente sull’organismo.

A livello fisico si verifica un miglioramento della circolazione sanguigna, del transito intestinale, dei dolori mestruali e di quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale. La muscolatura dorsale viene rafforzata e chi soffre di disturbi lombo-sacrali, cervicali e dorsali può trarne un ottimo giovamento, dato che alcuni esercizi sono simili allo stretching. La muscolatura del perineo (cioè i muscoli della cavità pelvica) è ben sollecitata e allenata. Tali muscoli sono importanti nel sostenere gli organi interni anche durante il parto. Attraverso i movimenti della colonna vertebrale e del bacino si ha un effetto simile a quello dello yoga, associato al rilassamento. Il portamento eretto, la base per ogni danza, favorisce il tono muscolare dei pettorali e contribuisce a sostenere il seno. Grazie anche alla giusta posizione del petto in fuori, si elasticizza l’apertura della gabbia toracica e si facilita l’ossigenazione.

A livello psicologico permette di allentare le tensioni, di acquisire una maggiore consapevolezza corporea e raggiungere un senso di rinascita e di riscoperta della femminilità. Concentrarsi sui movimenti distrae dalle preoccupazioni e soprattutto è divertente. Stimola il cervello a produrre più endorfine, le sostanze che danno benessere ed euforia. Infine, aumenta l’autostima grazie all’accrescimento della propria seduttività. Il contesto in cui si danza spesso, ma non sempre, è quello del gruppo di sole donne ed anche ciò può rappresentare una risorsa terapeutica fondamentale. La forte coesione che si può sviluppare permette un naturale confronto sul femminile, offrendo un’area protetta dove alcuni aspetti quotidianamente non svelati o non vissuti possono essere sperimentati, condivisi e rispecchiati reciprocamente.

La danza del ventre unisce un profondo ed innato sentimento con la capacità di esprimere le sottigliezze della musica attraverso una grande tecnica. L’improvvisazione regna sovrana ed è incredibilmente emozionante osservare i musicisti e coloro che ballano entusiasmarsi a vicenda.

 

Guarda video

Patrizia Aurora

insegnante e coreografa

Martedì dalle ore 18.45 alle 20.15
Mercoledì dalle ore 20.15 alle 21.30
Bologna – Sede in via di definizione

Mercoledì dalle ore 20 alle 21.15
Ciak – Scuola Studio Danza 
Via L. Calori 10/C – Bologna

Mercoledì dalle ore 18.45 alle 20
Ciak – Scuola Studio Danza 
Via L. Calori 10/C – Bologna

Mercoledì dalle ore 19 alle 20.30
Palestra “5 Cerchi
Via Lumaca – Mezzolara (BO)

Mensile 45 €
Trimestrale 120 €

Share: